Banca Popolare di Sondrio Biblioteca Luigi Credaro

Catalogo di consultazione al pubblico

Potere e denaro : La giustizia sociale secondo Bergoglio

Natura: Monografia - Materiale testuale - Materiale a stampa
Descrizione: Potere e denaro : La giustizia sociale secondo Bergoglio / Michele Zanzucchi ; prefazione di papa Francesco. - Roma : Città Nuova, © 2018. - 163 p. ; 21 cm. - (Prismi. Saggi).
Sommario / Abstract «Se oggi guardiamo all’economia e ai mercati globali, un dato che emerge è la loro ambivalenza. Da una parte, mai come in questi anni, l’economia ha consentito a miliardi di persone di affacciarsi al benessere, ai diritti, a una migliore salute e molto altro. Al contempo l’economia e i mercati hanno avuto un ruolo nello sfruttamento eccessivo delle risorse comuni, nell’aumento delle diseguaglianze e nel deterioramento del pianeta. Quindi una sua valutazione etica deve sapersi muovere in questa ambivalenza, che emerge in contesti sempre più complessi». Le parole di Papa Francesco nella prefazione al libro “Potere e denaro. La giustizia sociale secondo Bergoglio”, nel quale Michele Zanzucchi ha raccolto la sintesi di alcuni pensieri del Papa sul potere dell’economia e della finanza, descrivono perfettamente la complessità del momento delicato in cui viviamo. Proprio la chiarezza e la profondità dell’analisi del Pontefice ne suggeriscono la lettura non solamente ai credenti. Si tratta, infatti, per prima cosa, di una valutazione proveniente da una voce di alta autorevolezza capace d’individuare oggettivamente la realtà della nostra società e di cui tutti – fedeli e non – devono prendere atto. Le soluzioni vengono dopo e riguardano riflessioni spirituali sulle quali ciascuno è libero di prendere posizione. Bisogna, in altre parole, comprendere bene come l’economia e la finanza siano divenute protagoniste e condizionino la nostra esistenza, requisito indispensabile per studiare i rimedi.
Zanzucchi – giornalista e scrittore, già direttore della rivista “Città nuova” e ora editorialista del quotidiano “Avvenire” – ha spiegato il ruolo dell’economia e della finanza, così come i gravi problemi sociali di oggi alla luce delle encicliche e degli interventi di Papa Francesco – che si distinguono per la linearità delle argomentazioni – sulla ricchezza e la povertà, sulla giustizia e l’ingiustizia, sulla finanza sana e quella perversa, su imprenditori e speculatori, sindacati e movimenti popolari, mammona e culto del dio denaro. Il pontefice ha parlato chiaro e decisamente della speculazione finanziaria, delle rendite che accentuano il divario fra ricchi e poveri, della globalizzazione che crea nuove schiavitù. Ne emerge un quadro drammatico che potrebbe aggravarsi, incidendo sull’esistenza di tutti. È necessaria la presenza di uomini che trovino (o riscoprano) la dignità, sappiano rinunciare a un’avidità sfrenata, certamente tra le prime cause di quanto sta capitando, che sappiano comprendere i pericoli di una finanza spregiudicata. Tutto ciò richiede coraggio, ma soprattutto, per dare nuovamente la parola a Papa Francesco, «non dobbiamo perdere la speranza: stiamo vivendo un’epoca difficile, ma piena di opportunità nuove e inedite. Non possiamo smettere di credere che, con l’aiuto di Dio, e insieme si può migliorare questo nostro mondo e rianimare la speranza, la virtù forse più preziosa oggi». [pg, gennaio 2019]
Collezione: [Fa parte di] Prismi. Saggi. - Città Nuova [Vai al dettaglio]
Numeri: ISBN: 978-88-311-7536-4
Autore:
Zanzucchi, Michele
Franciscus <papa>
Soggetto:
Francesco <papa ; 1.> - Pensiero sociale
Economia - Concezione cristiana
Ricchezza - Aspetti morali
Classificazione
[Classificazione Decimale Dewey] 330.01 - Economia. Filosofia e teoria
Paese Italia
Lingua Italiano
Biblioteca Inventario Sezione Collocazione Note Stato Prenotazioni Azioni
Biblioteca Credaro 46351 330.01-ZAN.POT - ECO.E.1535 In prestito fino al 20/04/2019 1 Prenota
Allegati:
© 2007- - Diritti riservati - Banca Popolare di Sondrio