Banca Popolare di Sondrio Biblioteca Luigi Credaro

Catalogo di consultazione al pubblico
Casa Trelawney

Casa Trelawney

Natura: Monografia - Materiale testuale - Materiale a stampa
Descrizione: Casa Trelawney / Hannah Rothschild ; traduzione dall'inglese di Alessandro Zabini. - Vicenza : Neri Pozza, © 2021. - 426 p. ; 22 cm. - (I narratori delle tavole).
Note: Tit. orig.: House of Trelawney.
Sommario / Abstract Per ottocento anni il castello dei conti Trelawney, nella contea di Cornovaglia, in Inghilterra, è stato una residenza sontuosa: una stanza per ogni giorno dell’anno, undici saloni e oltre sei chilometri di corridoi. Un luogo dove era persino facile perdersi data la sua vastità. Con ciò i proprietari intendevano dimostrare la loro enorme ricchezza, ottenuta, però, astutamente e senza scrupoli. Attorno al castello, dove si svolgevano sfarzose feste, vi era un parco di oltre quattromila metri quadrati di querceti medioevali, di ruscelli, un profondo lago, un paesaggio di fiori di ogni tipo e gli invitati non si stancavano di ammirare il meraviglioso scenario. Tuttavia col tempo, sia per gli eventi internazionali, sia per la vita dissoluta dei conti e le loro scarse capacità negli affari, tutto il loro patrimonio svanì, costringendoli a vivere in situazioni degradanti. La loro storia è raccontata da Hannah Rothschild nel romanzo “Casa Trelawney” che dimostra ancora una volta cosa sia il piacere della lettura, quando il lettore è tanto assorbito da un libro, da non riuscire a staccarsene, pagina dopo pagina.
Il testo non racconta comunque solo le vicende dei protagonisti di una famiglia aristocratica inglese e dei loro discendenti, ma descrive impeccabilmente anche la crisi dei subprime del 2008, che coinvolse alcuni di loro. In una prosa asciutta e chiarissima, è descritta la natura di quanto accaduto in quell’anno nelle banche e nel mondo finanziario, le diverse reazioni di coloro che credevano che nulla sarebbe successo, e che avrebbero continuato a guadagnare ingenti capitali e degli speculatori convinti che i soldi non si guadagnano facendo le cose giuste, ma comprendendo quali siano i momenti adatti per intervenire sui mercati. In queste pagine il libro si rivela avvincente. Ad esempio, durante una riunione di affari, quando parla Blaze, allontanata dal castello di Trelawney per questioni ereditarie, e che ha fatto fortuna a Londra nella finanza. Siamo appunto nel 2008. «Sul mercato – dice - ci sono CDO per un valore di centinaia di miliardi, eppure quasi nessuno sa cosa sono e come operano». Sono – continua - «un insieme di debiti che frutta interessi. Va tutto bene fino a quando il valore sottostante non crolla». Tutto ciò ha causato la fine della Bear Stearn, un’importane e storica banca statunitense, alla quale sarebbe seguito il crollo clamoroso della Lehman.
L’autrice – già premiata per un precedente romanzo - scrive per autorevoli testate inglesi e americane, ed è, tra l’altro, fiduciaria della Tate Gallery oltre a essere stata la prima donna a presiedere la National Gallery di Londra. Ha dimostrato una profonda conoscenza della società aristocratica inglese, ma anche degli uomini della finanza e dei banchieri, di come parlano, di come sono vestiti e cosa mangiano. Pagine di costume, di amore e di storia economico-sociale. Un libro imperdibile. [pg, giugno 2022]
Collezione: [Fa parte di] I narratori delle tavole. - Neri Pozza [Vai al dettaglio]
Numeri: ISBN (13): 978-88-545-2142-1
Autore:
Rothschild, Hannah
Zabini, Alessandro
Classificazione
[Classificazione Decimale Dewey] 823 - Narrativa inglese
Paese Italia
Lingua Italiano
BibliotecaInventarioSezioneCollocazioneNoteStatoPrenotazioniAzioni
Biblioteca Credaro58914ECO-800.ROT - ECO.E.1836DisponibileNessunaPrenota
Allegati:
© 2007- - Diritti riservati - Banca Popolare di Sondrio