Banca Popolare di Sondrio Biblioteca Luigi Credaro

Catalogo di consultazione al pubblico
Piccola impresa, indicativo futuro : L'intelligenza del polpastrello

Piccola impresa, indicativo futuro : L'intelligenza del polpastrello

Natura: Monografia - Materiale testuale - Materiale a stampa
Descrizione: Piccola impresa, indicativo futuro : L'intelligenza del polpastrello / Cesare Fumagalli con Michela Fumagalli ; prefazione di Massimiliano Valerii. - Milano : Guerini e Associati, © 2022. - 155 p. ; 21 cm. - (Sguardi sul mondo attuale).
Sommario / Abstract Pochi sicuramente sanno cos’è l’intelligenza del polpastrello. Ecco la spiegazione. Per creare una Huracan, la super macchina della Lamborghini, sono necessarie ventidue diverse stazioni di assemblaggio, una catena di montaggio altamente ingegnerizzata, di modernissima tecnologia. Tuttavia nell’ultima delle stazioni di assemblaggio si trova una persona sola, che guarda, scruta e accarezza ogni giunzione delle superfici della carrozzeria dell’auto. Questa persona termina un processo di produzione zeppo degli ultimi ritrovati della tecnologia digitale. Con la mano analizza ogni rilievo, ogni avvallamento, stabilendo se è perfetto o vada segnalato per un’imprecisione. In silenzio l’intelligenza del polpastrello riesce a comprendere se la tecnologia ha sbagliato. Un pezzo d’alto umanesimo rimasto nella fabbrica di Ferruccio Lamborghini. Abbiamo riportato quanto sopra da un capitolo di un più che interessante saggio “Piccola impresa, indicativo futuro”, scritto da Cesare Fumagalli (famoso sociologo, già Segretario Generale di Confartigianato, membro dello SME United e consulente di banche e camere di commercio) e da Michela Fumagalli (giornalista esperta di comunicazione e specializzata nelle dinamiche d’impresa). Un saggio impreziosito, inoltre, dalla lucida prefazione di Massimiliano Valeri, direttore generale del Censis e curatore del “Rapporto sulla situazione sociale del Paese”, qualificato strumento d’interpretazione della realtà socio-economica italiana.
Il tema trattato riguarda il futuro della piccola impresa italiana, se sarà essa a dare un futuro al nostro paese. Le PMI costituiscono ben oltre il 90% del nostro tessuto imprenditoriale e hanno svolto, specialmente nel periodo della pandemia, un ruolo fondamentale nel mantenere il valore del “made in Italy” e creare innovazione. Gli autori raccontano le storie di alcune di esse, sorprendenti per la tenacia dei nostri artigiani, la loro volontà di superare le molte e varie difficoltà, soprattutto burocratiche, e gli ostacoli di ogni tipo che contraddistinguono la realtà italiana e che non riusciamo ad eliminare. A vincere è stata l’’intelligenza e l’inventiva di piccoli imprenditori, con limitata mano d’opera, grazie a un atteggiamento – scrivono gli autori del saggio – che ben si allinea al famoso discorso sul PIL tenuto da Robert Kennedy nel marzo del 1968 alla Kansas University, ancora valido soprattutto sotto l’aspetto morale. L’oratore affermava che il PIL poteva sostenere ogni cosa, ma non la nostra salute, l’educazione, né la cultura, la giustizia, il nostro coraggio e la devozione al Paese. Questa è la via del futuro, secondo gli autori, poiché il sistema economico italiano non deve essere rifondato, ma sviluppato «prendendo come leva ad alto potenziale la piccola impresa da cui è composto in larghissima maggioranza». [pg, giugno 2022]
Collezione: [Fa parte di] Sguardi sul mondo attuale. - Guerini e associati [Vai al dettaglio]
Numeri: ISBN (13): 978-88-6250-848-3
Autore:
Fumagalli, Cesare
Fumagalli, Michela
Valerii, Massimiliano
Soggetto:
Italia - Economia - Prima metà sec. 21.
Piccole e medie imprese - Competitività
Piccole e medie imprese - Prima metà sec. 21.
Classificazione
[Classificazione Decimale Dewey] 338.945 - Produzione. Sviluppo e crescita economica. Italia
Paese Italia
Lingua Italiano
BibliotecaInventarioSezioneCollocazioneNoteStatoPrenotazioniAzioni
Biblioteca Credaro58908338.945-FUM.PIC - ECO.E.1830DisponibileNessunaPrenota
Allegati:
© 2007- - Diritti riservati - Banca Popolare di Sondrio