Banca Popolare di Sondrio Biblioteca Luigi Credaro

Catalogo di consultazione al pubblico
Alla ricerca dello sviluppo : Un viaggio nell'economia dell'Italia unita

Alla ricerca dello sviluppo : Un viaggio nell'economia dell'Italia unita

Natura: Monografia - Materiale testuale - Materiale a stampa
Descrizione: Alla ricerca dello sviluppo : Un viaggio nell'economia dell'Italia unita / Pier Giorgio Ardeni, Marco Gallegati ; [prefazione di Pierluigi Ciocca]. - Bologna : il Mulino, © 2022. - 306 p. : ill. ; 22 cm.
Sommario / Abstract Per chi fosse interessato alla storiografia economica dell’Italia contemporanea, il libro “Alla ricerca dello sviluppo. Un viaggio nell’economia dell’Italia unita”, con un’ottima prefazione di Pierluigi Ciocca, è una lettura davvero indispensabile e comprensibile da ognuno per la scrittura chiara e precisa. Gli autori del resto sono studiosi di primo piano: Pier Giorgio Ardeni è professore di Economia politica e dello sviluppo all’Università di Bologna e Ph.D. a Berkeley, mentre Mauro Gallegati insegna Economia all’Università Politecnica delle Marche di Ancona. Si tratta di un viaggio dentro e oltre il Pil – il prodotto interno di una nazione – oltre cioè i suoi indicatori, per capire a che punto ci troviamo e dove andiamo. Lo scopo del libro – scrivono gli autori – non riguarda solamente reddito e ricchezza, che influenzano il tenore di vita, i consumi e il benessere, ma anche altri fattori, come istruzione, salute e condizioni di vita che giocano un ruolo fondamentale con le istituzioni e lo Stato, le spese pubbliche e il capitale sociale e culturale. L’analisi è molto accurata e spiega come il paese sia cresciuto con un netto miglioramento del tenore di vita; uno sviluppo, tuttavia, avvenuto per fasi e sostanzialmente rallentato negli ultimi decenni. «Oggi il paese sembra fermo, la sua economia non cresce, le sue prospettive paiono incerte, l’orizzonte è vago». Di qui lo studio sulla nostra demografia, sull’agricoltura, sull’industria, sul terziario, sui consumi privati e il commercio estero, sugli investimenti e la spesa pubblica. Un approfondimento quindi più che completo e più che convincente. «La storia dell’economia italiana – scrivono Ardeni e Gallegati – è quella di una lunga maratona, alla ricerca dello sviluppo, che da lenta si è fatta veloce, per poi quasi fermarsi». Quali le ragioni? Numerose, tra le quali la mancanza di investimenti per stimolare la crescita, l’incapacità delle piccole imprese di accrescere la propria dimensione, la carenza di guida dei grandi imprenditori per migliorare le proprie aziende in senso moderno, il rapporto con lo Stato. Sta di fatto che siamo diventati un paese in svendita: i gelati Algida, i baci Perugina, lo zucchero Eridania, le biciclette Atala, le moto Ducati, le auto Lamborghini e molte griffe della moda.
La parte finale del saggio è dedicata alla questione ambientale e al conseguente cambiamento climatico con la necessità di limitare l’uso delle macchine nei centri urbani, proporre il trasporto pubblico generalizzato, e investire sulla rotaia. «La transazione ecologica deve essere radicale e per questo non può che essere rivoluzionaria [...] c’è all’orizzonte una nuova grande trasformazione da saper cogliere». Insomma, le condizioni per una ripresa esistono, purché ci si renda conto che non si può ottenere un progresso economico senza investimenti nella ricerca e nella conoscenza dell’economia di oggi. [pg, novembre 2022]
Numeri: ISBN (13): 978-88-15-29853-9
Autore:
Ardeni, Pier Giorgio
Gallegati, Mauro
Ciocca, Pierluigi
Soggetto:
Italia - Economia - Fine sec. 19.-Inizio sec. 21.
Italia - Sviluppo economico - Fine sec. 20.-Inizio sec. 21.
Classificazione
[Classificazione Decimale Dewey] 338.0945 - Produzione. Storia, geografia, persone. Italia
Paese Italia
Lingua Italiano
BibliotecaInventarioSezioneCollocazioneNoteStatoPrenotazioniAzioni
Biblioteca Credaro60592338.0945-ARD.ALL - ECO.E.1860DisponibileNessunaPrenota
Allegati:
© 2007- - Diritti riservati - Banca Popolare di Sondrio